Notizie dal mercato italiano: manifattura 4.0 per rilanciare la crescita economica

Giu 30, 2015
 

 

 

Alla fine del mese di giugno Confindustria Servizi Innovativi ha presentato a Roma lo stato di avanzamento del progetto Fabbrica 4.0 che si pone l’obiettivo di sviluppare un disegno per digitalizzare i processi produttivi dell’industria manifatturiera italiana. Il progetto è nato per rispondere agli obiettivi del piano

‘Industrial Compact’, la strategia di rilancio dell’economia promossa dalla Commissione Europea che prevede uno stanziamento, da qui al 2020, di 100 miliardi di euro per portare al 20% il Pil prodotto dalla manifattura dell’Eurozona.

 

Un recente rapporto dell’High Level Group on Business Services (http://www.confindustriasi.it/fabbrica4.0/A4_HLGBS_report_2014_web.pdf) prevede che i servizi innovativi avranno un ruolo centrale nella reindustrializzazione dell’Europa, attraverso la fornitura di servizi a valore aggiunto alle imprese di produzione e attraverso la “servitizzazione” del manifatturiero (tendenza delle imprese a vendere servizi più che prodotti). Si andrà sempre di più verso una nuova manifattura additiva, ovvero un processo produttivo che non sottrae materiale, ma ne aggiunge strati successivi, che rappresenta un’innovazione importante e un’opportunità per aumentare la competitività dell’industria italiana, in particolare delle PMI; fino ad arrivare ad una vera e propria manifattura digitale.

 

Sul futuro dell’industria manifatturiera italiana, Gianni Potti, presidente CNCT di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, ha dichiarato: “Da una forte integrazione tra manifatturiero e servizi innovativi e tecnologici, potremo puntare a quella ‘Fabbrica 4.0’ che è l’orizzonte strategico per essere competitivi nei mercati globalizzati e innovativi nei prodotti”.

 

E’ possibile scaricare i documenti relativi all’evento al link:

 

http://www.confindustriasi.it/fabbrica4.0/

 

 

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Comments are closed.